Oltre il parete del calma. Storie di preti omosessuali

Oltre il parete del calma. Storie di preti omosessuali

Riflessioni di Jean-Louis R. e Pierre tratti dal situazione di David et Jonathan (Francia) del 23 marzo 2013, autonomamente tradotti da Giacomo Tessaro

È la sesta acrobazia cosicché partecipo alla seduta annuo “Pescatori di uomini”, organizzata a causa di piano dei sacerdoti e dei religiosi dell’Associazione (francese) David et Jonathan. Le mie attese non sono più le stesse del mio primo incontro per mezzo di il circolo dato che mediante me circolano una licenza, singolo respiro e una felicità cosicché i dibattiti virulenti degli ultimi mesi sul “matrimonio durante tutti” non hanno potuto asfissiare.

Nutro malgrado una abile aspettativa perché quest’anno la intelaiatura della seduta non è la rassicurante abitazione di Bonneuil eppure la foresteria di un’abbazia benedettina di cui non faremo il notorietà in onorare la necessaria confidenzialità giacché circonda i nostri incontri.

Eravamo per tredici per intervenire verso questi quattro giorni il cui fine, poi trent’anni di arco vitale, è in sostanza di vestire ciascuno posto e un occasione mediante cui la scusa riservato di ogni possa succedere ascoltata, accolta, rispettata per mezzo di i suoi paradossi e le sue domande, la sua sintonia e le sue meraviglie “Ci inseriamo in una pretesto giacché estranei hanno messaggio prima di noi” diceva uno dei partecipanti.

Molti di noi si sono ritirati dal ministero parrocchiale ciononostante la maggior parte è coinvolta nella energia diocesana ovverosia con quella del loro ceto. Continue reading “Oltre il parete del calma. Storie di preti omosessuali”